×

Guideranno  la serata i racconti di  Alessandra Chiappero e Valentina Padovam, sulle note di Danilo Pala, sax alto, e Laerte Cecere, chitarra. La serata si intitola “Wanna swing in the mountains?” ed è realizzata in collaborazione con Associazione Bouligar e Rifugio Galaberna.

Nelle ultime settimane Ostana ha ospitato per il terzo anno consecutivo l’escursione didattica del corso di laurea in Biologia dell’Università del Piemonte Orientale.

Accompagnati dal Prof. Stefano Fenoglio, gli studenti alessandrini hanno trascorso tre giorni immersi negli ecosistemi alpini delle Valli Po e Varaita, tra osservazioni dirette ed esperienze pratiche di rilievo e monitoraggio della biodiversità.

Lo stage prevederà una prima parte di lavoro a porte chiuse all’interno del centro culturale, e un’altra per le strade di Ostana, dando la possibilità ad abitanti e turisti di assistere ad esercizi e momenti di improvvisazione in strada; per i  partecipanti sarà occasione di sperimentazione del proprio lavoro a contatto con il pubblico.

Vi aspettiamo dal 4 al 9 luglio!

Sarà possibile passeggiare sotto le stelle tra gli alberi e i sentieri de “Il Bosco Incantato”, usufruendo delle  diverse attrazioni dell’oasi montana, con possibilità di cena a tema presso  il rifugio Galabèrna.

Verrà collocato “l’albero dell’amore”, al quale gli innamorati potranno appendere i propri pensieri.

Il 25 maggio 2016, il comune di Ostana si è aggiudicato il premio “Fare Paesaggio”, indetto dall'Osservatorio del Paesaggio della Provincia autonoma di Trento per sostenere i modelli di  gestione del paesaggio alpino che meglio esprimono i principi della Convenzione Europea del Paesaggio.

Mercoledì 8 il Sindaco Giacomo Lombardo, supportato da un pullman di ostanesi, si è recato a Trento per il ritiro del premio internazionale “Fare Paesaggio”.

Venerdì 10 è stato il momento della visita a Ostana come “caso di studio” da parte dei giovani del Master World Natural Heritage Management di Trento.

Domenica 24 aprile a Ostana sarà una giornata dedicata alle varie forme di resistenza, da quella anti fascista alle contemporanee forme di opposizione.

Lunedì 25 aprile torna invece la passeggiata sui luoghi della resistenza Ostanese, con sosta alle barme partigiane e racconti.

I partecipanti si troveranno coinvolti in un vero gioco di ruolo. A fare da cornice saranno antichi sentieri, borgate disabitate, lebbrosari medievali, masche dispettose e simpatici sarvanot, provenienti da ogni parte del Piemonte.