×

Si svolge ad Ostana la seconda edizione del Festival dell'Umanità: due giornate di narrazioni scientifiche, eventi e interviste pubbliche tra antropologia, biologia, storia e contemporaneità.

Il Festival dell'Umanità si svolge presso il Centro Culturale Lou Pourtoun (Borgata Sant'Antonio, Ostana. Vedi la mappa Google), l'ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti.

Per conoscere in dettaglio il programma del Festival potete consultare il sito tematico del Festival dell'Umanità.

Programma del Festival dell'Umanità seconda edizione

Sabato 24 novembre 2018

Ore 10:00-13:30 - Narrazioni scientifiche pubbliche, coordina Leonardo Casalino

Olga Rickards
Ominini: l’umanità senza confini

Gianfranco Biondi
Quale confine per la nazione? Le radici razziste del colonialismo italiano in Africa

Valerio Calzolaio
I confini del pianeta, degli ecosistemi, degli Stati fra cambiamenti climatici e migrazioni forzate

Adriano Favole
Vie di fuga. Come uscire dai confini delle proprie culture

Paola Bonfante
Piante per il futuro: oltre i confini della rivoluzione verde

Ore 13:30 - pausa pranzo

Ore 15:30 - Lezione recitata

"Armare il confine – Chiudere le frontiere per aprirsi al conflitto: retorica e propaganda dalle trincee ai tempi di Frontex"
di e con Anna Delfina Arcostanzo

Ore 16:30 - Intervista di Maurizio Pagliassotti a Riccardo Gatti

Ore 18:30 - Apericena etnico

Ore 20:30  - Proiezione documentario "Juventa", regia di Michele Cinque

Domenica 25 novembre 2018

Ore 10:00-13:00 - Narrazioni scientifiche pubbliche, coordina Leonardo Casalino

Francesco Scalfari
Evoluzione umana e società: l’Umanità oltre i limiti della Natura e i confini della Terra

Giovanni Boano
Rondoni: una patria senza confini

Elisa Nichelli
Viaggio ai confini dell’Universo

Renzo Fracalossi
Ai confine del confine. L’obliquo orizzonte della montagna alpina è spesso luogo di confini, dove si definiscono le plurali identità d’Europa. Il caso del Brennero

Ore 13:30 - pausa pranzo

Ore 15:30 - Intervista pubblica (via Skype) di Maurizio Pagliassotti a Cédric Herrou